Accesso ai servizi

COME FARE PER

Somministrazione Temporanea di Alimenti e Bevande

Descrizione:
Per somministrazione temporanea si intende l’attività di somministrazione di alimenti e bevande effettuata in locali chiusi o in aree aperte, con una durata temporale limitata, come ad esempio in occasione di sagre, fiere, manifestazioni religiose, tradizionali e culturali, eventi locali straordinari. 
L’attività può essere svolta sia da soggetti privati nell’esercizio della loro attività d’impresa, sia da enti ed associazioni senza fini di lucro.
L'esercizio temporaneo dell'attività di somministrazione di alimenti e bevande ha validità tassativamente circoscritta al periodo ed ai locali o luoghi di svolgimento della manifestazione cui si riferisce.

Come Fare:
Presentazione tramite Sportello Unico Attività Produttive

Informazioni specifiche:
La somministrazione di bevande aventi un contenuto alcolico superiore al 21 per cento del volume non è consentita negli esercizi operanti nell'ambito di impianti sportivi, fiere, complessi di attrazione dello spettacolo viaggiante installati con carattere temporaneo nel corso di sagre, fiere e simili luoghi di convegno, nonché nel corso di manifestazioni sportive o musicali all'aperto. Il sindaco può, con propria ordinanza, temporaneamente ed eccezionalmente estendere tale divieto alle bevande con contenuto alcolico inferiore al 21 per cento del volume.

Dove Rivolgersi:
Ufficio Polizia Locale (vedi dettaglio e orario di apertura)

Riferimenti Normativi:
L.R. 29 Dicembre 2006, n.38
Reg. CE 29 Aprile 2004, n.852

Tariffe - Costi:
Diritti di Registrazione A.S.L. - Somministrazione Temporanea : 36,00 €
Collegamenti:
- S.U.A.P. - Somministrazione di Alimenti e Bevande Temporanea