Accesso ai servizi

COME FARE PER

Commercio su Aree Private - Centri Commerciali

Descrizione:
L'apertura, il trasferimento, l'ampliamento, la riduzione e la variazione di settore merceologico sono soggette al rilascio di Autorizzazione, la quale viene rilasciata dal Comune se il centro commerciale ha le dimensioni di una media struttura di vendita, oppure dalla Regione se esso ha le dimensioni di una grande struttura di vendita.

Il subingresso, la sospensione, la cessazione e le altre variazioni sono soggette alla presentazione di Comunicazione, anche in questo caso al Comune per le medie strutture di vendita e alla Regione per le grandi strutture di vendita.

In alcuni casi il trasferimento, l'ampliamento e l'aggiunta di settore merceologico posso essere soggetti alla presentazione di Segnalazione Certificata di Inizio Attività.


Come Fare:
Presentazione tramite Sportello Unico Attività Produttive

Informazioni specifiche:
Seguendo la stessa normativa delle medie e grandi strutture di vendita, l'insediamento di centri commerciali deve rispettare i criteri imposti dal Piano Regolatore Generale Comunale.

Pertanto, a seconda dell'area identificata per l'insediamento, cambieranno le dimensioni massime e l'offerta merceologica consentite per l'attività.

A seconda dell'area di insediamento e della superficie di vendita, sarà inoltre necessaria la presentazione di diversa documentazione, specificata dall'Art.5 della D.G.R. 1 Marzo 2000, n.43-29533.

Il commercio di prodotti alimentari è soggetto al possesso dei requisiti professionali per l'accesso all'attività, oltre che alla presentazione, sempre tramite S.U.A.P. di Notifica Sanitaria all'A.S.L. competente.
I requisiti professionali possono essere ottenuti tramite appositi corsi di formazione oppure essere maturati prestando la propria opera per aziende del settore alimentare.
La domanda di nuova apertura può essere presentata anche da un soggetto promotore che, ai soli fini della presentazione della stessa, può non dichiarare il possesso dei requisiti professionali. Prima del rilascio dell’autorizzazione, è possibile sostituire il richiedente originario con altri che possiedano i requisiti richiesti. Tale fattispecie non costituisce caso di subingresso.


Dove Rivolgersi:
Ufficio Commercio (vedi dettaglio e orario di apertura)

Tempistica:
Il rilascio dell'Autorizzazione Comunale o Regionale prevede un'istruttoria di 60 giorni, fatte salve eventuali sospensioni per un termine non superiore a 30 giorni.

La S.C.I.A. e la Comunicazione producono i propri effetti immediatamente in seguito alla presentazione, fatti salvi provvedimenti inibitori a causa della mancanza dei presupposti per l'inizio dell'attività.


Riferimenti Normativi:
D.Lgs. 31 Marzo 1998, n.114
L.R. 12 Novembre 1999, n.28
D.C.R. 29 Ottobre 1999, n.563-13414
D.G.R. 1 Marzo 2000, n.43-29533

Tariffe - Costi:
Marca da Bollo : 16,00 €Diritti S.U.A.P. : 20,00 €Diritti di Registrazione A.S.L. - Nuova Attività <1000mq : 100,00 €Diritti di Registrazione A.S.L. - Nuova Attività >1000mq : 150,00 €Diritti di Registrazione A.S.L. - Variazioni Significative : 25,00 €
Collegamenti:
- S.U.A.P. - Centri Commerciali