Accesso ai servizi

Martedì, 27 Aprile 2021

Visura anagrafica e autocertificazione online per i cittadini



Visura anagrafica e autocertificazione online per i cittadini


Tutti i cittadini residenti hanno oggi a disposizione, tramite il nuovo portale ANPR: www.anpr.interno.it
uno strumento prezioso che permette di verificare i propri dati anagrafici registrati nell’ Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente (ANPR): la banca dati centralizzata presso il Ministero degli Interni che raccoglie i dati di tutti i cittadini iscritti in anagrafe e residenti nei Comuni transitati al nuovo sistema.

COME FARE:

Accedendo all'area dedicata ai "servizi del Cittadino" del Portale ANPR con CIE (carta d'identità elettronica), CNS (carta nazionale dei servizi) o SPID (sistema pubblico d'identità digitale), è possibile consultare i propri dati anagrafici registrati nell'Anagrafe Nazionale attraverso l'apposito servizio di "Visura" e stampare alcune tipologie di dichiarazioni sostitutive di certificazioni. 

A breve verrà inoltre avviato un servizio di rettifica che consentirà al cittadino di chiedere on line, al comune di iscrizione anagrafica la rettifica di dati personali inesatti che lo riguardano, allegando eventuale documentazione a supporto della richiesta. 

 

Il servizio è di semplice utilizzo: basta collegarsi al portale ANPR  ed effettuare l’accesso con una delle modalità previste.

  • SPID  (Sistema pubblico di Identità digitale) rilasciato da uno dei gestori dell’identità digitale;
  • CIE (Carta d’identità elettronica) per mezzo dei necessari strumenti software e hardware;
  • CNS (Carta nazionale dei servizi) quale ad esempio una Tessera Sanitaria a ciò abilitata

Si accede direttamente ad un elenco di tutte le informazioni anagrafiche disponibili ed il tasto  “stampa autocertificazione”, tramite il quale viene creato un PDF con i dati desiderati. Il servizio è accessibile anche da dispositivi mobili (smartphone, tablet).

Il servizio è rivolto a tutti i soggetti residenti nel Comune di Centallo in possesso delle credenziali richieste.

INFORMAZIONI

L’Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente (ANPR), è la banca dati nazionale nella quale confluiranno tutte le anagrafi comunali permettendone la fruizione a tutte le Pubbliche Amministrazioni (uffici anagrafe dei Comuni italiani, INPS, INAIL, Motorizzazione Civile, Agenzia delle Entrate, … ).

Il nostro Comune ha effettuato il passaggio a settembre 2019, pertanto i cittadini residenti possono – tramite il portale ANPR – consultare i propri dati anagrafici e stampare le seguenti autocertificazioni:

  • Generalità: nome, cognome, codice fiscale, sesso, luogo e data nascita, estremi di registrazione dell’atto di nascita
  • Cittadinanza
  • Carta identità: numero, tipo (cartacea o digitale), valida per espatrio o no, data scadenza, Comune rilascio
  • Matrimonio / Unione civile: dati del coniuge, luogo e data del matrimonio, estremi di registrazione dell’atto di matrimonio, eventuali informazioni su separazione e divorzio
  • Famiglia anagrafica: elenco dei componenti che formano lo stato di famiglia con il rapporto di parentela rispetto all’intestatario della scheda anagrafica
  • Residenza /altri recapiti: indirizzo di residenza e decorrenza giuridica (per lo storico di residenza occorre rivolgersi all’Ufficio Anagrafe per avere i dati)
  • Esistenza in vita

La consultazione dei propri dati si definisce “visura anagrafica”. Si ricorda che la visura non sostituisce il certificato, in quanto manca la firma del pubblico ufficiale che ne attesti la veridicità. La visura è un passo avanti per la trasparenza dei rapporti tra cittadino e Amministrazione in quanto può essere utilizzata per il controllo dei propri dati e per la creazione del documento di autocertificazione.

L’art. 30-bis d Decreto Legge n. 76/2020 decreto introduce una significativa innovazione in materia di autocertificazioni, imponendole non più soltanto nei rapporti tra cittadino e pubbliche amministrazioni o gestori di pubblici servizi, ma anche nei rapporti tra privati, senza alcuna distinzione.

 

Infatti, mentre prima dell’entrata in vigore del decreto, le autocertificazioni erano possibili solo verso i privati che vi acconsentivano, com’era previsto dall’art. 2 DPR n. 445/2000, adesso allo stesso art. 2 è stata soppressa la condizione del consenso dei privati destinatari dei documenti, aprendo così ad un obbligo generalizzato di accettare le autocertificazioni.

 

Inoltre, per i privati che intendano effettuare controlli sulle autocertificazioni ricevute, all’art. 71, comma 4 DPR n. 445/2000, è stato abolito l’obbligo di definire appositi accordi con le amministrazioni interessate.

 

In sostanza, con il nuovo Decreto Semplificazioni, chiunque (pubblici e privati) è tenuto ad accettare le autocertificazioni e ha la facoltà di effettuare controlli sulla veridicità della dichiarazioni sostitutive ricevute.

 

Viene meno quindi la necessità per il cittadino di richiedere certificati anagrafici, fermo restando che gli stessi possono comunque essere richiesti e prodotti (solo ai privati) ma prevedono il rilascio in bollo con marca da bollo da € 16

 

Un grande risultato di ammodernamento del Paese e di trasparenza del dato anagrafico.

NORMATIVA DI RIFERIMENTO

– ANPR è istituita presso il Ministero dell’Interno ai sensi dell’articolo 62 del Dlgs n. 82/2005 (Codice dell’Amministrazione Digitale)
– Visura dati anagrafici: art. 6 del DPCM 194/2014
– Autocertificazione: D.P.R. 445 del 28.12.2000 “Disposizioni legislative in materia di documentazione amministrativa e art. 30 bis del Decreto Semplificazione D.L. 76/2020


La Responsabile dei Servizi Demografici
Dott.ssa Tiziana Maria Martino


Area Tematica: