Accesso ai servizi

Lunedì, 11 Aprile 2022

REFERENDUM ABROGATIVI DEL 12 GIUGNO 2022 - VOTAZIONI PER ITALIANI RESIDENTI ALL'ESTERO - TEMPORANEAMENTE ALL'ESTERO .



REFERENDUM ABROGATIVI DEL 12 GIUGNO 2022 - VOTAZIONI PER ITALIANI RESIDENTI ALL'ESTERO - TEMPORANEAMENTE ALL'ESTERO .


Votazioni per italiani residenti all'estero

Gli elettori italiani residenti all’estero ai sensi della legge 27 dicembre 2001, n. 459 e del D.P.R. 2 aprile 2003 n. 104, votano per corrispondenza.

 

E' possibile in alternativa, per gli elettori residenti all'estero ed iscritti all'AIRE, scegliere di votare in Italia presso il proprio Comune di iscrizione elettorale, comunicando per iscritto la propria scelta (OPZIONE) all'Ufficio Consolare operante nella circoscrizione di residenza dell'elettore entro il giorno 17 aprile 2022.

 

L'opzione potrà essere revocata con le medesime modalità ed entro gli stessi termini previsti per il suo esercizio.

Qualora l'opzione venga inviata per posta, l'elettore ha l'onere di accertarne la ricezione, da parte dell'ufficio consolare, entro il termine prescritto.

 

La scelta (opzione) di votare in Italia vale solo per una consultazione referendaria.

 

Tale comunicazione può essere scritta su carta semplice e - per essere valida - deve contenere nome, cognome, data, luogo di nascita, luogo di residenza e firma dell’elettore, accompagnata da copia di un documento di identità del dichiarante.

 

Per tale comunicazione si può anche utilizzare l’apposito modulo scaricabile da questo sito o da quello del proprio Ufficio consolare.

 

 

Elettori temporaneamente all'estero

Le persone residenti in Italia che si trovano all’estero per un periodo – nel quale  è compreso il 12 giugno 2022 – di almeno tre mesi per motivi di studio, lavoro o cure mediche possono chiedere di votare per corrispondenza.

 

Per farlo devono presentare domanda di opzione per il voto all’estero direttamente al proprio Comune italiano di residenza; la richiesta può essere inviata anche per posta elettronica a demografici@comune.centallo.cn.it  e deve essere presentata al Comune tassativamente entro il 11 maggio 2022.

 

Le domande presentate dopo tale data non potranno essere prese in considerazione ma l’interessato conserverà ovviamente il diritto di votare in Italia nel proprio seggio abituale.

 

Le stesse norme si applicano anche ai familiari conviventi che si trovano all’estero, e la richiesta può essere revocata entro lo stesso termine del 11 maggio 2022.

 


Documenti allegati:

Area Tematica: